Una piccola gaffe di Apple ha di fatto ufficializzato quello di cui si vociferava da tempo: OS X, il sistema operativo per Mac, cambierà nuovamente nome, probabilmente già dal prossimo giugno. 

Cupertino ha pubblicato ieri, nella sezione del sito dedicata al rispetto e alla tutela dell’ambiente, questo messaggio: ““Per calcolare gli anni di utilizzo presumiamo che si tratti di clienti al loro primo acquisto: consideriamo un periodo di quattro anni per i dispositivi MacOS e tvOS, e di tre anni per quelli iOS e watchOS”.

Insomma, sarà un ritorno al passato. MacOS, infatti, è stata la denominazione ufficiale fino al 2008; è seguita poi MacOS X e, dal 2012, si è preferito adottare OS X. L’errore è stato prontamente corretto, ma quello di ieri non è l’unico indizio che lascia pensare al cambio nome imminente: a fine marzo, un update di OS X conteneva il seguente file nelle librerie: FUFlightViewController_macOS.nib. Più chiaro di così…